I NOSTRI VALORI CRISTIANI

Gli anziani non hanno bisogno soltanto di assistenza e cure sanitarie, ma anche di attenzioni amorevoli. Per noi essere cristiani in una realtà assistenziale no profit significa promuovere la centralità della persona nello sforzo costante di valorizzarne la dignità, dando più vita e serenità, responsabilità e autonomia ad ogni persona, creando spazi umani di espressione e incontro, in un clima familiare che rafforza vincoli di solidarietà , amore e rispetto reciproco.

Per tutti noi è gioia mettere la nostra professionalità al servizio dei più fragili. E' con il sorriso e con l'amorevolezza più grandi che ci approcciamo a tutti i nostri anziani e disabili, regalando loro una seconda famiglia.
All'interno delle nostre strutture, ogni settimana, viene effettuata almeno una SS Messa 

La parola a Don Giacomo Stagni, il nostro Presidente Onorario


Non dire mai che sei arrivato. Sei sempre un viaggiatore in transito.( E. Jabes)

 

E’ con questa premessa che la Fondazione Santa Clelia Barbieri, oltre venticinque anni fa, ha intrapreso il proprio cammino. 

Tanti i cambiamenti: sono maturate relazioni profonde con le Istituzioni ed il territorio, che ci hanno permesso di realizzare assieme progetti di eccellenza, di innovazione e di ricerca che hanno portato la nostra Fondazione a consolidare i rapporti con lo sguardo sempre proiettato alla condivisione di valori e al perseguimento della qualità di un  servizio che è per il “bene comune” e di  quanti si affidano a noi.

Prenderci Cura, Accogliere, Rispondere alle necessità è la nostra mission.

Così, animati dall'amore e dalla gioia, continueremo a donare la nostra Opera, arricchiti anche da nuove esperienze e collaborazioni con altre realtà quali la casa di riposo Villa Teresa di Porretta Terme ed il Pensionato San Rocco di Camugnano nel percorrere quella  strada che ci conduce all’incontro con le persone più esposte alla sofferenza, nel desiderio di accogliere uomini e donne che sono tra i più indifesi del nostro tempo.

Davvero allora “NOI CI SIAMO”

 

La parola al nostro Vicepresidente,  Don Lino Civerra , parroco di  Porretta Terme e Vicario dell'Alto Reno


"Consolate, consolate il mio popolo" 

 

è una delle frasi più belle della Bibbia. Il Profeta la porta da parte di Dio a coloro che vivono lontani dalla patria, nella esperienza dolorosa dell'esilio di Babilonia (cf Is 40,1-5).

La forza della consolazione è la capacità di stare con tenerezza vicino agli altri.  La consolazione è generata da un sentimento spontaneo, ma è sorretta dalla consapevolezza che questo ci viene chiesto come un servizio prezioso. Le nostre case di riposo parrocchiali, S. Rocco, S. Clelia e S. Maria Maddalena sono nate per l'iniziativa dei sacerdoti e delle nostre comunità parrocchiali per il servizio agli anziani e nel tempo sono cresciute arricchendo il territorio di una competenza e presenza molto positiva.

Dagli umili inizi esse sono cresciute grazie alla generosità di tanti, diventando punti di riferimento per l'attenzione agli anziani.  Hanno come scopo principale quello di essere di aiuto alle famiglie per la cura dei loro anziani, soprattutto quando ad essi occorrono quelle cure necessarie che la famiglia da sola non è in grado di dare.   La cura dei nostri anziani rappresenta il legame con le nostre origini: essi sono come la radice dell'albero della nostra società.  Essi hanno bisogno della nostra vicinanza e presenza e auspico che tanti vengano nelle nostre case per visitarli e per ricevere da essi consolazione e affetto.